Oltre lo sguardo, guardo

130×164,5 cm – Tecnica mista su tela – 2014

oltre_lo_sguardo

L’opera è un omaggio alla città di Pergine.

particolare_1

particolare_2

I colori sono quelli della natura che caratterizza il paesaggio, dominano le tinte del verde interrotte da segni blu-azzurro che raccontano i corsi dell’acqua, il torrente Fersina che si insinua tra le increspature, la terra nei colori del marrone e del rosso bordeaux che con la sua forza traccia campiture piatte e ritaglia la figura per definirla.

particolare_3

La figura è una personificazione del castello di Pergine che dalla sua posizione sopraelevata protegge con il suo sguardo possente il paesaggio circostante. Il bianco candido della neve nella stagione più fredda copre con il suo manto la presenza di altri elementi che non scompaiono del tutto, ma vivono sotto la sua coltre. L’opera ci racconta che siamo uomini e natura insieme: solo vivendo al ritmo della natura, ascoltando la terra potremo ancora goderne la bellezza.

particolare_4